IL MONTE BALDO - simbolo dei Veronesi

Cenni geografici e geologici

La catena del Monte Baldo si sviluppa all’estremitÓ occidentale delle Prealpi  Venete innalzandosi massiccia e poderosa come spartiacque tra il Benaco e la valle Lagarina, la sua forma rettangolare orientata Nord – Sud si allunga verso il Basso Trentino per 38 Km. La sua superficie di 320 Kmq Ŕ suddivisa tra il Trentino ed il Veneto, il nostro Monte Baldo varia nella sua altezza con i 65 m in riva al Benaco ai 2218 di Cima Valdritta ed Ŕ largo circa 7 Km. Le sue cime Valdritta (2218 m); Punta Telegrafo (2199 m); Cima Pozzette (2128 m); Altissimo (2078m); Naole (1660 m) sono meta di escursioni estivo/invernale. La vita geologica del MONTE BALDO inizia tra i 200 ed i 100 milioni di anni fa poi si sollev˛ in un periodo compreso tra i 40 e 15 milioni di anni fa. La successiva erosione operata dall'acqua, dal ghiaccio, dal vento ha modellato le cime dando loro l'aspetto attuale. Geologicamente la Catena del Monte Baldo Ŕ molto giovane e non del tutto assestata, il processo di erosione ancora in atto provoca la caduta a valle di massi anche di grosse dimensioni mentre le sue radici che si troverebbero a circa 3000 m di profonditÓ scaricano ancora delle concrete energie dinamiche (vedi anche Storia Sismica Veronese).Terremoti importanti si sono avuti nel 1457, 1810, 1866, 1868, 1870, 1876 che a pi¨ riprese si susseguý fino al 1895.

 

 

foto baldo     >>>>>>>>>>>>>>